attic12

Blog

Senza categoria

Asciugatrici, durata del ciclo standard

Prestazioni e durata del ciclo sono tra i parametri che si vorrebbero conoscere da subito di un’asciugatrice nuova. Ci può aiutare in tal senso l’etichetta energetica dove sono riportati altri dati interessanti oltre alla stima del consumo annuo previsto per quel dato modello. Una lettura superficiale e frettolosa dell’etichetta può privarci di indizi rivelatori che possono influire nella scelta dell’asciugatrice fra cui, appunto, notizie e dati su quanto può durare un ciclo di asciugatura standard, che nella maggior parte dei casi coincide con il trattamento dei capi in cotone. Altre ‘rivelazioni’ riportate in etichetta riguardano il grado di rumorosità, espresso in decibel e la classe di condensazione, ovviamente un dato riportato solo sulle asciugatrici a condensazione.

Se si vuole, quindi, sapere ‘a priori’ quanto potrebbe durare il ciclo standard di asciugatura per sapere il tempo necessario per avere i panni asciutti basta leggere l’etichetta che si sbilancia, però, solo su una tipologia di asciugatura per indumenti prevalentemente in cotone. Conoscere questo dato può essere vantaggioso per poter programmare nel frattempo altre attività, sicuramente il tempo è inferiore all’asciugatura al sole che, in caso di tempo nuvoloso, può impiegare anche un’intera giornata. L’esito depone a favore dell’asciugatrice che, comunque, può metterci anche un bel pezzo, in certi casi fino a 3 ore, anche se nelle ultime asciugatrici, decisamente più svelte e tecnologiche, il ciclo si può compiere anche in 100 minuti o anche meno.

Conoscendo prima questo valore, si avrà modo di pianificare e razionalizzare i tempi, sapendo la tempistica impiegata dall’elettrodomestico che ci permetterà di ottimizzare l’uso degli altri apparecchi osservando una turnazione, anche notturna, per non sovraccaricare l’impianto e rischiare il black out. Quindi, fate sempre ben attenzione alla voce relativa alla durata del ciclo di asciugatura, che si può evincere facilmente dai dai in etichetta, perché è un dato che, se messo a frutto attraverso il corretto e razionale uso della macchina, può darci una marcia in più nella pianificazione della giornata. Nell’etichetta, poi, si potranno trovare anche altre utili ‘dritte’ che, se sapute decifrare, ci faranno conoscere meglio l’asciugatrice e le sue potenziali performance. Se avete altre domande troverete tutte le risposte in questo specchietto informativo sulle asciugatrici.

Tema di Anders Norén